29/01/12

Pudding di Pandoro e mele






.
E' difficile spiegare cosa sia un pudding, perché i termini usati farebbero passare la voglia a chiunque di assaggiarlo: pasticcio? ammasso un po' molliccio di vari ingredienti? del resto è un dolce tipico della terra di Albione... che dire...

Invece la ricetta di Monica Bianchessi mi ha incuriosito perché cercavo dei modi di riutilizzare gli avanzi di pandoro (o di panettone) che non fossero le solite farciture con creme pasticcera o di mascarpone.
Ho fatto una variazione personale alla ricetta, aggiungendo cannella e uva sultanina alla farcitura di mele.


.

.

Al primo impatto visivo anche i miei assaggiatori ufficiali - ovvero i miei vicini di casa, povere vittime - hanno decretato un "ma siamo sicuri non sia una frittata?"; ma se si supera questa prima diffidenza, questo dolce ha un suo perché. La vicina infatti non è riuscita che a mangiarne una sola forchettata, prima che finisse velocemente nelle fauci del marito.
.

 .

Si consiglia di servirlo ancora caldo, accompagnato da buona musica :-)


foto di Bmdcc
© 2015 Bacio meglio di come cucino Tutti i diritti riservati


7 commenti:

Monica ha detto...

.....e in buona compagnia ;)

Pryntyl ha detto...

Se passi, ce n'è ancora una fetta! :-)

Max ha detto...

Beati i vicini!

LaDamaBianca ha detto...

Ha proprio un buon aspetto devo dire :) complimenti anche stavolta.

Anonimo ha detto...

Dobbiamo ammettere...siamo davvero fortunati!!! I vicini di casa...

Pryntyl ha detto...

Grazie Dama Bianca :-)

Hehehe caro Max, come vedi la mia strategia sta funzionando. E quando saranno belli grassottelli finiranno pure loro nel forno! - Pryntil AKA La strega di Hansel e Gretel

Profumissima ha detto...

Voglio assolutamente provarlo! Ho del pandoro fossile da consumare...